Regione Lombardia: Bando Export Business Manager – IMPRESE

dicembre 21, 2016

Bando EBME’ stato pubblicato sul BUR della Regione Lombardia il Bando Export Business Manager (EBM) Imprese.

Nell’ambito del Programma Operativo POR-FESR 2014-2020, la Regione Lombardia intende sostenere l’adozione di nuovi modelli di business per la promozione dell’export da parte delle MPMI e reti d’imprese .

Le Risorse disponibili per il Bando ammontano a 4.000.000€. La  Ramark può offrire la sua consulenza per lo sviluppo dei progetti di internazionalizzazione previsti dal bando in quanto società accreditata dalla Regione Lombardia (id pratica 223910 pag. 5)


Chi può partecipare
Micro Piccole e Medie Imprese Lombarde – Reti di impresa a soggetto o a contratto

Come partecipare
La domanda di partecipazione deve essere presentata esclusivamente in modalità telematica tramite il sistema informativo regionale SiAge raggiungibile all’indirizzo www.siage.regione.lombardia.it

Data inizio presentazione:

A partire dalle ore 15.00 del giorno 10/01/2017

Data scadenza:

Ad esaurimento fondi.

Forme ed entità dell’agevolazione
Gli interventi finanziabili riguardano la realizzazione di progetti di promozione dell’export delle MPMI e delle reti d’impresa per svilupparsi e consolidarsi nei mercati target.
1. Sono ammissibili le spese sostenute dal soggetto beneficiario per:
a) l’acquisizione di servizi per la promozione dell’export erogati da “Export Business Manager” selezionati dal soggetto beneficiario tra quelli inseriti nell’elenco predisposto da Regione Lombardia, quali:
attività di ricerca partner (commerciali o industriali, clienti, agenti o distributori)
studi di fattibilità
predisposizione e organizzazione di incontri B2B
– contrattualistica e certificazione/servizi legali e fiscali (contrattualistica internazionale, consulenza in materia doganale, certificazioni estere di prodotto)
b.1) l’acquisizione di servizi di promozione dell’export:
– attività di comunicazione e di advertising sui mercati target
– web marketing mirato ai mercati target
– creazione di siti web, portali e altri ambienti web-based in inglese e/o nella lingua del mercato target del progetto
b.2) la partecipazione a fiere virtuali:
– affitto spazio espositivo (compresi eventuali costi obbligatori in base al regolamento di partecipazione)
– costi per l’allestimento della vetrina virtuale
– servizi di programmazione di incontri virtuali
c) la partecipazione a fiere internazionali in Italia e all’estero:
– affitto spazio espositivo (compresi eventuali costi di iscrizione, oneri e diritti fissi obbligatori in base al regolamento della manifestazione)
– noleggio e allestimento stand
– pulizia stand e allacciamenti
– trasporto di materiali e prodotti (solo campionario)
– servizi di interpretariato e traduzioni connesse alla partecipa-zione alla fiera
– servizio hostess
– servizi di agendamento di incontri d’affari durante la fiera
– servizi di promozione e marketing connessi alla partecipazione alla fiera

L’agevolazione prevista dal Bando è concessa alle MPMI e alle reti nella forma di contributo a fondo perduto di importo fisso pari a € 8.000,00 a fronte di una spesa ammissibile di almeno € 13.000,00 per l’acquisizione di servizi per la promozione dell’export erogati da Export Business Manager (art. 5.2.a).

A fronte di una spesa aggiuntiva ammissibile di almeno € 5.000,00 per l’acquisizione di servizi di promozione e/o per la partecipazione a fiere internazionali in Italia o all’estero secondo quanto indicato alle lettere b) e c) dell’art. 5.2, sarà riconosciuto un contributo aggiuntivo a fondo perduto di importo fisso di € 2.000,00.

I beneficiari sono micro, piccole e medie imprese e reti di imprese, con i seguenti requisiti:

  • avere un fatturato minimo di  500.000€  in almeno uno degli ultimi tre esercizi approvati (la soglia minima di fatturato non si applica alle start up)
  • alla data di erogazione del contributo, devono disporre di una sede operativa attiva in Lombardia registrata ad una Camera di Commercio lombarda
  • esercitare un’attività economica classificata con codice ISTAT ATECO 2007 primario e/o secondario, nei seguenti settori:
    – il settore manifatturiero e delle costruzioni di cui alle classificazioni ISTAT ATECO 2007 lettere C e F;
    – il settore dei servizi alle imprese di cui alle classificazioni ISTAT ATECO 2007 codici J62, J63, M71.11, M71.12.1, M71.12.2, M72, M74.10.1, M74.10.3 e M74.10.9.

Modalità di presentazione

Prima di presentare la domanda di partecipazione al presente Bando, il legale rappresentante della MPMI o il capofila della rete dovrà:

– registrarsi al Sistema informativo (fase di registrazione) al fine del rilascio delle credenziali di accesso al sistema informativo. Per le reti a contratto è necessaria la registrazione di ogni soggetto che compone la rete.

– provvedere, successivamente, all’inserimento delle proprie informazioni (fase di profilazione) sul predetto sito. Per le reti a contratto è necessaria la profilazione di ogni soggetto che compone la rete.

– attendere la validazione prima di procedere alla presentazione della domanda. I tempi di validazione potranno richiedere, a seconda della modalità di registrazione e profilazione utilizzata, fino a 16 ore lavorative;

Al termine della compilazione on line della domanda di partecipazione, il rappresentante legale dell’impresa e/o il capofila della rete dovrà provvedere ad allegare elettronicamente sul Sistema informativo, la seguente documentazione, parte integrante e sostanziale della domanda:

– Scheda tecnica del Progetto;

– Copia della carta d’identità in corso di validità del legale rappresentante;

– Mandato di rappresentanza al soggetto capofila nell’ipotesi di reti a contratto (con sottoscrizioni autografe e carte di identità dei firmatari) oppure, nel caso di reti dotate di soggettività giuridica, estratto dell’atto da cui risulti l’attribuzione dei poteri alla rete stessa;

– Dichiarazioni delle imprese aderenti alla rete: l’impresa singola o la rete soggetto, ovvero ciascuna delle imprese facente parte della rete contratto (per il tramite dell’impresa capofila), è tenuta a presentare, specifica dichiarazione sostitutiva ai sensi del DPR 445/2000 artt. 46-47, firmata digitalmente e caricata nell’apposita sezione del sistema informativo. Pertanto nel caso di rete contratto, l’impresa capofila è tenuta a caricare tutte le dichiarazioni firmate digitalmente da ciascuna impresa facente parte dalla rete;

– Copia del contratto di rete registrato o perfezionato con atto notarile e degli eventuali atti seguenti relativi a variazioni intervenute nella Rete (in caso di rete);

– Ultimo bilancio approvato nell’arco degli ultimi tre esercizi finanziari o ultima dichiarazione fiscale comprovante un fatturato minimo di € 500.000,00 (in caso di MPMI); ultimi bilanci approvati, dello stesso esercizio finanziario compreso tra gli ultimi tre, la cui somma dei fatturati deve risultare pari ad almeno € 500.0000,00 (in caso di reti d’imprese);

– Modulo “Dichiarazione de minimis

– modello base” sottoscritta dal legale rappresentante mediante firma telematica (sia per il soggetto richiedente che per gli eventuali partner della rete contratto);

– Modulo “Dichiarazione de minimis

– modello collegate (controllante o controllata)” sottoscritte mediante firma telematica dai rispettivi legali rappresentanti (sia per il soggetto richiedente che per gli eventuali partner della rete contratto);

– Modulo “Dichiarazione ai fini della verifica della regolarità della posizione contributiva” (dichiarazione che il soggetto richiedente non è tenuto all’obbligo del versamento dei contributi di cui al Documento Unico di Regolarità Contributiva

(per tutte le procedure complete rimandiamo al Decreto 13177)

NB:

La data di avvio del progetto equivale alla data di invio al protocollo della domanda di agevolazione.
Le attività del progetto devono essere realizzate e le relative spese pagate e rendicontate entro un periodo massimo di 12 mesi dalla data di invio al protocollo della domanda, salvo eventuale proroga concedibile per un periodo non superiore a 30 giorni. La rendicontazione delle spese potrà essere presentata dopo 6 mesi dalla data di protocollazione della domanda

L’istruttoria si conclude entro i 90 giorni solari successivi alla data di invio al protocollo della domanda di partecipazione al Bando. I contributi sono concessi a seguito di valutazione formale e di merito fino ad esaurimento delle risorse disponibili

 

Comments are closed.

  • I NOSTRI SETTORI

    • Aeronautica, Aerospaziale e Difesa
    • Agroalimentare
    • Automotive
    • Chimico e Petrolchimico
    • Cosmetico, Farmaceutico
    • Distribuzione (grande, mediaЕ)
  •  

    • Ecologia
    • Elettronica
    • Energia Ц Energie Rinnovabili
    • Ferroviario
    • Macchine Movimento Terra
    • Macchine Agricoltura e Giardinaggio
  •  

    • Metalmeccanica
    • Moda e Accessori
    • Navale
    • ICT
    • Plastica
    • Servizi
  • Iscriviti alla nostra newsletter

  •  

Ramark srl - Strada della Praia 2/a/1 - 10090 Buttigliera Alta (Torino) ITALIA - Tel 011 95 80 474 - P.IVA: 05522780013 | Privacy | Note legali
^ Back to Top