news

VOUCHER MISE INTERNAZIONALIZZAZIONE 2018: via alle richieste di erogazione

luglio 19, 2018

 

Voucher Internazionalizzazione imprese: erogazione

Martedì 17 giugno il MISE ha pubblicato il comunicato in cui dà il via alla fase di la procedura per l’invio delle richieste di erogazione del contributo a valere sul voucher internazionalizzazione per le PMI assegnatarie.

Il MISE fornisce alle imprese assegnatarie le dovute istruzioni e la procedura da seguire per la richiesta del contributo per l’export.

Le imprese assegnatarie del voucher, che hanno perfezionato la trasmissione del contratto di servizio, possono trasmettere, entro i termini stabiliti dalla normativa di riferimento, la richiesta di erogazione corredata dai relativi allegati al seguente link:

 https://attuazionedgiai.mise.gov.it

Gli step da seguire sono i seguenti:

  1. accedere alla sezione “Attuazione misure”
  2. selezionare la misura “TEM” e la classificazione “Voucher D.D. 18_09_2017”
  3. selezionare l’opzione “Richiesta di erogazioni” e ed effettuare il caricamento dei documenti
  4. generare, firmare ed inviare la lettera di trasmissione dei documenti caricati.

Per agevolare l’invio delle domande di erogazione del contributo per l’internazionalizzazione e per l’export, il MISE fornisce una guida (linkabile) con tutte le istruzioni per una corretta compilazione; inoltre fornisce la possibilità di contattare l’assistenza informatica all’indirizzo supporto.attuazionedgiai@mise.gov.it

I documenti da allegare sono:

  • Allegato 6 del D.D. 18/09/2017 (modulo di richiesta erogazione)
  • Documentazione di spesa (fatture di acquisto)
  • Estratto c/c utilizzato per il pagamento dei titoli di spesa
  • Liberatoria società di TEM (allegato 7 al D.D. 18/09/2017)

Per le imprese beneficiarie del voucher advanced stage che intendono richiedere l’erogazione del contributo aggiuntivo, devono inoltre inviare:

  • Relazione sul percorso di internazionalizzazione (allegato 8 al D.D. 18/09/2017)
  • DSAN volume d’affari (allegato 9 al D.D. 18/09/2017)
  • Documentazione amministrativo contabile di cui all’art. 11, c 6 D.D. 18/09/2017)

Solo le imprese beneficiarie delle agevolazioni a valere sui fondi PON IC 2014-2020 (sia early stage che advanced stage) sono tenute a trasmettere la “Relazione attività beneficiari PON”

Si ricorda che tutti i file dei documenti (pdf o word zippati) devono essere firmati digitalmente.

 

 

Ungheria: Programma d’investimenti per la modernizzazione delle città.

giugno 29, 2018

Ungheria Investe

Oltre 3  miliardi di euro saranno investiti in Ungheria nell’ambito del “Modern Villages and Modern Cities Programmes”.

Si tratta del più grande progetto di sviluppo in Ungheria.

Il programma coinvolge 23 città ungheresi. Alcuni di questi progetti sono legati al miglioramento del traffico. Oltre 500 milioni di euro saranno destinati allo sviluppo di città intelligenti, all’abbellimento di centri commerciali e residenziali. Sono previsti anche investimenti per lo sviluppo di energie rinnovabili, e l’utilizzo di materiali ecologici. L’Ungheria punta così ad un notevole rinnovamento con un occhio di riguardo all’ambiente.

Riforma IVA nella Unione Europea

giugno 15, 2018

riforma IVA UE

Il 25 maggio la Commissione ha proposto modifiche tecniche dettagliate delle norme UE relative all’IVA, che completano la recente proposta di riforma del sistema per renderla più impermeabili alle frodi.

Estratto dal comunicato stampa:

Semplificazione del modo in cui sono tassati i beni

Nell’attuale sistema dell’IVA, gli scambi di merci tra imprese sono suddivisi in due operazioni: una vendita senza IVA nello Stato membro d’origine e un’acquisizione tassata nello Stato membro di destinazione. La proposta presentata oggi pone fine a questa decomposizione artificiale di una singola operazione commerciale. Una volta approvate, le modifiche alle norme sull’IVA definiranno gli scambi transfrontalieri di merci come “un’unica operazione imponibile”, garantendo così la tassazione delle merci nello Stato membro in cui termina il trasporto di merci. Le frodi sull’IVA dovrebbero essere considerevolmente ridotte.

Unico portale online (“sportello unico”) per gli operatori economici

Al fine di facilitare per quanto possibile la modifica delle norme IVA per le società, le modifiche proposte oggi introdurranno le misure necessarie per creare un portale online o “sportello unico” per tutti gli operatori B2B della UE per completare le loro formalità in materia di IVA, come annunciato nelle proposte di riforma della Commissione nell’ottobre 2017. Tale sistema sarà inoltre messo a disposizione delle società situate al di fuori dell’UE che desiderano vendere ad altre società all’interno dell’Unione e che altrimenti dovrebbero registrarsi ai fini dell’IVA in ciascuno Stato membro. Una volta entrato in vigore il sistema, queste società dovranno semplicemente nominare un intermediario nella UE per gestire le formalità IVA per conto loro.

Formalità amministrative ridotte

Gli emendamenti rafforzeranno il carattere di autoregolamentazione dell’IVA e ridurranno il numero di formalità amministrative che devono essere espletate dalle società quando vendono ad altre società situate in altri Stati membri. Gli obblighi di segnalazione relativi al regime transitorio dell’ IVA diventeranno superflui per lo scambio di merci. La successiva fatturazione per gli scambi nell’UE sarà regolata dalle regole dello Stato membro del venditore, che dovrebbe renderlo meno vincolante per quest’ultimo.

Il venditore è solitamente responsabile della riscossione dell’IVA

L’annuncio di oggi chiarisce che il venditore è responsabile per l’addebito dell’IVA dovuta su una vendita di beni al suo cliente situato in un altro paese della UE al tasso applicabile nello Stato membro di destinazione. L’acquirente della merce sarà responsabile per l’IVA solo quando il cliente è un soggetto passivo certificato, cioè un contribuente affidabile, riconosciuto come tale dalle autorità fiscali.

 

Accesso al comunicato stampa (solo in inglese): ec.europa.eu/taxation_customs

 

 

Internazionalizzazione: firmato dal MISE il decreto di rifinanziamento Voucher TEM

aprile 11, 2018

Rifinanziato Voucher TEMVi anticipiamo che è stato firmato dal MISE il decreto di rifinanziamento di 10 milioni di euro del bando “Voucher per l’Internazionalizzazione” per le PMI che intendono guardare ai mercati oltreconfine attraverso una figura specializzata (il cd. Temporary Export Manager o TEM)

L’assegnazione alle imprese delle nuove risorse disponibili seguirà l’ordine della graduatoria pubblicata il 29 dicembre 2017.

Il decreto MISE verrà pubblicato entro fine aprile, successivamente alla registrazione presso la Corte dei Conti; a seguire verrà emanato il decreto direttoriale di scorrimento graduatoria.

Vi terremo aggiornati

POLONIA: News – Risultati investimenti – Settori infrastrutture e farmaceutico

marzo 19, 2018

 

Export in PoloniaLa Commissione europea ha chiuso i conti del programma operativo polacco “Infrastruttura e ambiente 2007-2013“. Questo programma, di oltre 28 miliardi di euro, è stato il più grande dell’Unione europea e ha permesso di realizzare 3.300 investimenti, in particolare nei settori infrastrutturali, trasporto, energia e protezione ambientale. Grazie al cofinanziamento nell’ambito di questo programma è stato possibile, tra l’altro:

✓ costruire 1417 km di autostrade e superstrade;

✓ ammodernare otto aeroporti polacchi;

✓ costruire, ammodernare o rifare 1200 km di ferrovie;

✓ costruire e rifare 252 km di linee per i tram in nove metropoli e acquisire o ammodernare 1000 mezzi di trasporto pubblico;

✓ costruire 2575 km di gasdotti, il più lungo dei quali, Szczecin-Danzica, misura 265 km ;

✓ costruire o ammodernare quindici centri logistici e centri di movimentazione per i container;

✓ costruire e rifare 15.000 km reti di condotte per collegare 1,3 milioni di utenze;

✓ costruire e ammodernare 275 impianti di trattamento delle acque reflue;

✓ costruire oltre 360 ​​km di linee elettriche;

✓ rinnovare i sistemi termoidraulici di 570 edifici pubblici;

✓ costruire e ammodernare 630 km di reti di distribuzione di impianti di riscaldamento.

Inoltre, la Polonia vuole ridurre la quota delle medicine straniere in circolazione sul mercato interno e punta sulle biotecnologie. Il Primo Ministro Mateusz Morawiecki ha annunciato, durante una conferenza stampa tenuta congiuntamente con il Ministro della ricerca e dell’istruzione superiore, Jarosław Gowin, la creazione di un nuovo istituto di Biotecnologia medicale per un investimento totale di 500 milioni di PLN (118 Ml di Euro) . Secondo Mateusz Morawiecki, il nuovo istituto di ricerca dovrebbe incoraggiare l‘innovazione farmaceutica  in Polonia e  l’industria del settore polacca.

L’obiettivo consiste nell’aumentare la quota di medicine polacche vendute sul mercato nazionale, dal momento che  oggi quasi il 70% delle medicine vendute in Polonia sono importate. Morawiecki ha preso come esempio la Germania e la Francia dove “la produzione nazionale rappresenta più del 90% delle medicine vendute “.

VOUCHER INTERNAZIONALIZZAZIONE: l’elenco dei TEM

dicembre 21, 2017
Voucher Internazionalizzazione Elenco completo temporary export manager MISE

Con il decreto direttoriale del 20 dicembre 2017, è stato approvato l’elenco delle società di temporary export manager (TEM) del voucher per l’internazionalizzazione.

L’elenco completo è disponibile online sul sito del MISE .

La Ramark  da 30 anni si occupa di internazionalizzazione di impresa; ovviamente siamo presenti nell’elenco al numero  TEM_00000090 .

Come sempre offriamo la nostra professionalità, competenza alle PMI che hanno progetti di sviluppo commerciale all’estero.

I servizi di affiancamento all’internazionalizzazione che possiamo offrirVi sono:

  1. analisi e ricerche di mercato
  2. affiancamento consulenziale nell’individuazione di potenziali partner industriali e/o commerciali e nella identificazione/acquisizione di nuovi clienti
  3. sviluppo competenze del personale dell’impresa tramite affiancamento finalizzato al trasferimento di competenze in materia di internazionalizzazione.

 

 

Il MISE proroga la presentazione delle domande: dalle ore 12:00 del 04 alle 16:00 del 06 dicembre

novembre 28, 2017
Proroga MISE per Voucher internazionalizzazione

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha tenuto conto dell’elevato numero di accessi alla piattaforma informatica operati dagli  utenti in prossimità dell’apertura dello sportello e delle difficoltà riscontrate dalle imprese nel completamento delle attività di predisposizione delle domande in tempi utili per la loro presentazione. Ha così ritenuto opportuno, prevedere una limitata proroga dei termini di apertura dello sportello.

Pertanto ha decretato che i termini iniziale e finale per la presentazione delle domande per il Voucher per l’internazionalizzazione delle PMI sono posticipati rispettivamente alle ore 12.00 del 4 dicembre 2017 e alle ore 16.00 del 6 dicembre 2017.

CLICK DAY: domani 28 novembre presentate le domande!

novembre 27, 2017

ALLERT!!!

A partire dalle ore 10.00 di domani 28 novembre 2017 e fino al termine ultimo delle ore 16.00 del 1° dicembre 2017 si devono presentare esclusivamente online le domande di accesso completate e firmate digitalmente.

Attraverso l’immissione del codice di predisposizione sarà possibile il rilascio dell’attestazione di avvenuta presentazione recante giorno ora minuto e secondo di acquisizione ed il codice identificativo della domanda. Ricordiamo che i voucher saranno assegnati  sulla base dell’ordine cronologico della ricezione delle domande, nei limiti delle risorse disponibili e tenendo conto delle attribuzioni delle riserve.

Le risorse stanziate dal MiSE per il Voucher per l’Internazionalizzazione 2017 sono di 26 Milioni di €!

 

 

 

Domani si inizia: compilazione delle domande per il Voucher per l’Internazionalizzazione

novembre 20, 2017
Voucher per l'internazionalizzazione - Ramark

 

Domani, 21 novembre, dalle ore 10.00 le PMI che intendono richiedere l’accesso ai voucher potranno iniziare la compilazione on-line della domanda tramite l’apposita procedura informativa resa disponibile nell’apposita sezione “Voucher per l’internazionalizzazione” del sito internet del Ministero.

Le domande di accesso completate e firmate digitalmente dovranno essere presentate esclusivamente online a partire dalle ore 10.00 del 28 novembre 2017 e fino al termine ultimo delle ore 16.00 del 1° dicembre 2017.

 

Ricerca Commerciale Junior Plurilingue

ottobre 26, 2017

Siamo alla ricerca di un/una giovane con spiccate capacità commerciali e relazionali .

L’attività lavorativa prevede la ricerca in autonomia di contatti ed interlocutori B2B in svariati settori industriali, la promozione diretta e follow-up dei rapporti commerciali con relativa organizzazione di un’agenda di appuntamenti e la pianificazione dei viaggi.  Contempla trasferte all’estero e sul territorio nazionale.

Requisiti richiesti:

Read More

Voucher Internazionalizzazione 2017: tutto quello che c’è da sapere

settembre 19, 2017
Voucher internazionalizzazione MISE 2017 per sviluppo commerciale imprese

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha appena emanato il Decreto Direttoriale del 18/09/2017 a precisazione del Decreto Ministeriale del 17/07/2017 sul Voucher Internazionalizzazione Imprese.
Dettaglia le modalità di accesso al contributo a fondo perduto per i progetti di sviluppo commerciale all’estero delle micro, piccole e medie imprese.
Le risorse stanziate sono pari a 26 milioni di euro.

Read More

VOUCHER INTERNAZIONALIZZAZIONE 2017: l’imminente uscita

settembre 13, 2017

MISE Voucher Internazionalizzazione 2017

Al massimo entro la prossima la settimana il MISE dovrebbe ufficializzare sul sito il decreto direttoriale che darà il via al nuovo Voucher per l’internazionalizzazione.   Verranno indicate le modalità di richiesta del voucher per le imprese italiane che vogliono investire in un Temporary Export Manager per esplorare o sviluppare un mercato estero.

Per maggiori dettagli vi invitiamo a leggere la nostra news precedente  indicante le linee guida.

STAY TUNED! 

Voucher Internazionalizzazione: si parte!

agosto 01, 2017

Internazionalizzazione Voucher Mise 2017Dopo mesi di attesa finalmente il provvedimento per l’emissione del secondo Voucher per l’Internazionalizzazione del MISE passa all’esame della Corte dei Conti. Si prevede l’ufficializzazione dopo l’estate e l’avvio formale del Bando in autunno.  Read More

POLONIA: un paese in continua espansione – Rapporto Paese

giugno 30, 2017

rapporto-paese-poloniaLa Polonia ormai da quasi 30 anni ha riconquistato la democrazia e si è aperta all’economia di mercato. Dal suo ingresso nell’Unione europea, nel 2004, il Pil polacco è più che raddoppiato, le esportazioni sono più che triplicate, lo stock degli investimenti diretti dall’estero è passato da 45 miliardi a quasi 200 miliardi di euro. Il tasso di disoccupazione è sceso dal 20% al 6,8% e sono stati creati oltre due milioni di posti di lavoro. Da qui al 2020 la Polonia avrà inoltre a disposizione circa 80 miliardi di euro di fondi di coesione europei, ai quali vanno aggiunti i fondi per lo sviluppo rurale e altri finanziamenti comunitari «per un totale di oltre 100 miliardi di euro», come stimano al ministero dell’Economia Read More

Internazionalizzazione Operativa: Roadshow Torino

giugno 07, 2017

Internazionalizzazione Grazie alle molteplici iniziative istituzionali come i Roadshow o i Voucher per lo sviluppo estero, negli ultimi anni l’uso del termine “internazionalizzazione di impresa” si è diffuso notevolmente. Sono, infatti, sempre più strutturati i piani delle PMI  di  sviluppo verso i mercati esteri.

Per passare dal progetto di internazionalizzazione all’azione, sin dal 1988, noi della Ramark Srl, società accreditata dal MISE, interveniamo proprio in questa fase cruciale di discesa sul campo attraverso i servizi di sviluppo commerciale operativo. Individuiamo tutti gli elementi indispensabili alla valutazione del mercato specifico, al fine di sviluppare un piano commerciale coerente, ricerchiamo potenziali clienti, distributori o anche fornitori; seguiamo direttamente tutte le procedure che s’instaurano tra cliente e fornitore (traduzioni, visite, offerte, ordini, questioni tecniche…).  Grazie al nostro team di tecnico-commerciali plurilingue, e alla nostra rete di 60 corrispondenti nel Mondo possiamo svolgere il  lavoro sul campo  in diversi settori merceologici.
Dopo un’attenta valutazione del marketing mix in termini di specializzazione prodotto, mercati di sbocco e potenzialità produttive, i Temporary Export Manager plurilingue di Ramark entrano in azione attraverso la ricerca sistematica di nuovi clienti, lo screening di quelli selezionati e contattati direttamente con visite di approfondimento e avvio della relazione commerciale.

Segnaliamo il Roadshow del 14 giugno 2017 a Torino, iniziativa promossa dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale. Al Centro Congressi Unione Industriale  Istituzioni, organizzazioni imprenditoriali e aziende si incontrano per parlare di internazionalizzazione di impresa.

Profumi e Cosmesi: nuove opportunità via web.

aprile 20, 2017

EXPORT COSMESINuove opportunità per il settore Profumi e Cosmesi con l’e-commerce.
Nel corso del 2016 le imprese italiane che operano in questo settore hanno otteunuto risultati positivi con un incremento dell’export pari al +13.8% rispetto al 2015. Risultato nettamente superiore alla media export europea del settore che ha mostrato una crescita del + 5.6%.

Read More

Italia Export : slancio positivo verso l’Iran.

aprile 18, 2017

Classifica_Import_IranNel 2016 l’Italia beneficia di uno slancio positivo nei rapporti commerciali con l’Iran grazie ad un aumento dell’ 8% delle esportazioni in particolare per quanto riguarda macchinari, materiale elettrico, materie plastiche e lavorazioni plastiche.
In ottima posizione anche Germania con un aumento del 26% rispetto all’anno precedente e Francia con +32,9%; restano in testa alla classifica rimango Russia (+160%) e Brasile (+197%). Read More

Dispositivi Medici made in Italy: export in crescita continua.

aprile 13, 2017

EXPORT DISPOSITIVI MEDICALI(1)Nel corso del 2016 le vendite dei Dispositivi Medici made in italy, soprattutto gli apparecchi elettromedicali e le attrezzature medico/dentistiche, proseguono la crescita all’estero e continuano a guadagnare quote di mercato rispetto a quelle dei competitor europei.  Read More

POLONIA: Il governo vuole attirare i Fintech

marzo 24, 2017

Fintech - Polonia“La Polonia punta a diventare una piattaforma per i Fintech,  un luogo in cui le idee innovative siano in grado di prosperare in un ambiente di supporto”, scrive il quotidiano Puls Biznesu. L’idea è stata presentata dal Segretario di Stato al sottosegretario all’Economia, Jadwiga Emilewicz e sarà realizzata dal Fondo per lo Sviluppo Polacco (PFR), con il sostegno delle banche, che utilizzeranno delle soluzioni Fintech nei loro sistemi. Il contesto internazionale può favorire lo sviluppo dei Fintech in Polonia, specialmente dopo la Brexit.

ESTONIA: Energie Rinnovabili

marzo 21, 2017

• Secondo  l’Associazione Estone delle Energie Rinnovabili, la produzione di elettricità da fonti rinnovabili è cresciuta di 42,19 MW nel 2016, ossia tanto quanto la crescita accumulata nel corso degli ultimi tre anni precedenti. Parallelamente gli investimenti in energie rinnovabili sono stati di 70 M Euro nel 2016.
• L’isola di Hiiumaa nel Mar Baltico accoglierà la centrale elettrica solare più potente dell’Estonia. Con un totale di 3.240 pannelli solari ed una produzione annuale di 1 GWh, la centrale situata nella città di Kärdla avrà una capacità di produzione cinque volte superiore a quelle delle centrali esistenti in Estonia.  Il funzionamento dell’impianto dovrebbe iniziare nella primavera del 2017

  • I NOSTRI SETTORI

    • Aeronautica, Aerospaziale e Difesa
    • Agroalimentare
    • Automotive
    • Chimico e Petrolchimico
    • Cosmetico, Farmaceutico
    • Distribuzione (grande, mediaЕ)
  •  

    • Ecologia
    • Elettronica
    • Energia Ц Energie Rinnovabili
    • Ferroviario
    • Macchine Movimento Terra
    • Macchine Agricoltura e Giardinaggio
  •  

    • Metalmeccanica
    • Moda e Accessori
    • Navale
    • ICT
    • Plastica
    • Servizi
  • Iscriviti alla nostra newsletter

  •  

Ramark srl - Strada della Praia 2/a/1 - 10090 Buttigliera Alta (Torino) ITALIA - Tel 011 95 80 474 - P.IVA: 05522780013 | Privacy | Note legali
^ Back to Top